Per Messo

Il nostro torneo Open è finito. Ci sono molte persone da ringraziare per aver contribuito a renderlo bellissimo. Su tutte Elis, Manuela, Robi e Stefi: senza il lavoro eccezionale di ciascuno di loro nulla sarebbe potuto essere quello che è stato. Grazie di cuore!

Oggi, però, ho bisogno di tornare sul perché di tutto ciò. E il perché è racchiuso tutto in un’immagine. Gli occhi lucidi miei e di Manu Sapio durante una cena organizzata in questi giorni, ricordando alcuni dei momenti che abbiamo vissuto io, lui e altri con l’uomo straordinario a cui è dedicato il torneo. 

Siamo sempre più circondati da ignoranza, maleducazione e arroganza e abbiamo un disperato bisogno di esempi positivi. Messo è stato tutto questo e molto di più. Un uomo schietto, intelligente, puro, innamorato della vita, con un carisma fuori dal comune. Ricordo ancora adesso il suo sguardo che “ti entrava dentro” e i suoi consigli, alcuni dei quali sono scolpiti nella mia mente e nel mio cuore.

Messo ci ha lasciato poche settimane dopo la nascita di mio figlio. L’ultimo messaggio che gli ho mandato recitava così: “Oggi è nato Lorenzo. Spero di riuscire ad insegnargli almeno un po’ delle cose che tu hai insegnato a me”. Non ho mai dimenticato quel messaggio e il proposito di cui era composto è stampato dentro di me. Faro’ di tutto perché quest’uomo Grande venga ricordato sempre e spero che il mio piccolo e tanti bambini e ragazzi come lui, crescano da uomini onesti, curiosi e liberi come Messo ci ha insegnato.

Ciao V.I.P. Come sempre e per sempre, grazie.

Alessandro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *